Tradizioni dal mondo

La festa del papà ha origini recenti, siamo a inizio Novecento, che hanno provocato qualche confusione sulla data da destinare alla ricorrenza: cerchiamo di fare chiarezza.

Alle origini della festività c'è un episodio accaduto il 5 Luglio 1908 a Fairmont, West Virginia.
Qui, nella locale chiesa metodista, Sonora Smart Dodd ascolta un sentito sermone dedicato ai padri durante la Santa Messa.

Ne è talmente ispirata al punto da organizzare una festa in onore del proprio padre, deceduto durante la guerra di secessione americana: è il 19 Giugno 1910, giorno tutt'ora noto come Father's day.

Festa del papà nei paesi cattolici

In Italia e nei paesi cattolici la festività cade il 19 marzo, nel giorno stesso in cui si festeggia San Giuseppe, forse il più celebre tra i padri della Storia.

Ma come per molte altre feste cristiane, anche quella del papà ha remote origini pagane, legate probabilmente all'incipiente equinozio di primavera.

Festa del papà nel mondo

Se in Russia la festa ha una connotazione civile, il 23 febbraio si ricordano i padri caduti in guerra, in Francia e Inghilterra la ricorrenza assume una nota decisamente più romantica e glamour.
Nel caso della Francia è abitudine regalare al padre una rosa, rossa o bianca a seconda che sia ancora vivente; in Inghilterra invece i papà si festeggiano con fiori, dolci e cioccolatini.

In Sudamerica si festeggia il Father's day e si accendono vistosi falò nelle città, mentre i padri vengono sfidati dai figli a colpi di salti.

In Germania la ricorrenza si celebra il giorno dell'Ascensione e viene chiamata Herrentag, ovvero festa degli uomini.
Come da buona tradizione teutonica gli uomini sono invitati a fare una gita o essere trasportati su carri trainati da buoi per le vie della città: l'importante è che durante, prima e dopo si stappi una birra in compagnia!