Sagre di Pasqua

Nel periodo pasquale vi sono degli appuntamenti fissi per appassionati e semplici curiosi ai quali gli italiani non potrebbero mai rinunciare: le sagre.

Diamo insieme uno sguardo alle sagre più famose e tipiche, che per comodità abbiamo suddiviso per fasce di regioni.

Sagre di Pasqua nel Nord Italia

A Stanghiglione, frazione in provincia di Pavia, si svolge durante il Lunedì dell'Angelo la Sagra del Brasadè, ciambelle frutto di antichissime ricette che, secondo tradizione, vengono vendute legate a un filo a mo' di collana.

Una delle sagre più conosciute dell'Emilia Romagna, invece, è la Sagra dell'Uovo che si svolge ogni anno nel piccolo borgo di Tredozio, in provincia di Forlì-Cesena.
Al centro della manifestazione vi è la tipica battitura dell'uovo sodo, un antico rituale tramandato nei secoli.

Sagre di Pasqua nel Centro Italia

Dal 1968 a Rigomagno (provincia di Siena), tutte le domeniche dopo Pasqua, si celebra la Sagra del Ciambellino: si tratta di un dolce tradizionale consistente in un anello di pasta friabile che ha come ingredienti uova, farina, zucchero, vaniglia, burro, liquore, semi di anice, olio, limone e arancia grattugiati e lievito e che ricorda nella forma la corona di spine indossata da Gesù Cristo.

Spostandoci un po' più a sud giungiamo in Abruzzo e in particolare a Orsogna, in provincia di Chieti, per la Sagra dei Talami.
Tale evento risale al tardo medioevo e si basa su una rappresentazione teatrale di scene del Vecchio e del Nuovo Testamento interpretate da giovani attori che sfilano su dei carri.

Sagre di Pasqua nel Sud Italia e nelle isole

La Scarcella, dolce tipico pugliese a forma di ruota ricoperta da glassa bianca su cui vengono riposte delle uova sode o dei cioccolatini a forma di ovetto, viene omaggiata ogni anno nel giorno di Pasquetta presso il comune di Statte, in provincia di Taranto.

Se preferite i dolci siciliani, invece, non dovreste assolutamente perdervi la Sagra dell'Agnello pasquale di Favara, paese in provincia di Agrigento, dedicata interamente al dolce di pasta di mandorla modellato per l'occasione a forma di agnello e ripieno di pistacchio.